Le migliori case antisismiche? Sono quelle in legno.

Il metodo di costruzione e le caratteristiche del materiale che proponiamo soddisfano una resistenza dell'edificio a eventi sismici di 7° grado della scala Mercalli. 
Senza alcun danno!
E' dal 10° grado che le pareti possono subire danni nei punti a contatto con il basamento. Ma la casa non crollerà!
L'edificio è infatti strutturalmente allo stesso tempo flessibile e compatto e galleggerà sulle fondamenta.
Anche quando strutture antisismiche, correttamente progettate e realizzate, crollano il legno non può sbriciolarsi, nè spezzarsi.
I danni conseguenti al sisma saranno certamente molto inferiori se rapportati ad un edificio antisismico tradizionale: e gli interventi di ripristino saranno di gran lunga inferiori e meno onerosi.
Per meglio comprendere le capacità di resistenza del legno durante un terremoto, proponiamo la visione del seguente video. 
La struttura in legno, di pannelli lamellari di legno massiccio di spessore variabile dai 5 ai 30 centimetri incollati a strati incrociati, è stata realizzata realizzata dall'Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del Cnr (Ivalsa). 
E' stata sottoposto alla simulazione del terremoto di Kobe (magnitudo 7,2 sulla scala Richter che nel 1995 provocò la morte di oltre seimila persone), dall'Istituto nazionale di ricerca sulla prevenzione disastri (Nied) di Miki (Giappone).

Tags: sicurezza

Email